Padre Mario Rosin, s.j. (1925-1991)

Padre Mario Rosin naque a Piove di Sacco (Padova) il 16 Marzo 1925, da una modesta famiglia, figlio unico di una madre divenuta ben presto vedova. Si trasferì a Roma nel Seminario dove affrontò gli studi classici e filosofici e nel 1945 entra nella Compagnia di Gesù. Compii gli studi filosofici all’Università “La Sapienza” di Roma dove si laureò brillantemente nel 1952. Il 9 Luglio del 1955 venne ordinato sacerdote dal cardinal Micara nella Chiesa del Gesù a Roma. Dopo un anno intero di ritiro spirituale a Fiesole subito dopo la sua ordinazione, tornò per la seconda volta, e definitivamente, ad Anagni. Qui insegnò filosofia e nel 1968 assunse il compito di direttore spirituale.
La sua preziosissima opera di padre spirituale si concluse al mattino del 29 Aprile del 1991, quando morì improvvisamente nell’atrio della cappella del seminario, mentre era a disposizione per le confessioni dei seminaristi.

Testamento spirituale

Tu l’hai letto
o Signore
tra le pieghe del mio spirito
il mio ultimo sogno:
morire in silenzio,
uscire dal mondo
in punta di piedi!
E’ un sussurro
d’un cuore sereno
che canta sommesso
tra i molti fragori
d’un mondo in subbuglio.
E’ un profumo
di fiore nascosto
che accarezza
i gelidi venti
dei miei mesi invernali.
Vorrei uscire dal mondo
come una larva di servizio
che da una sala di convito
quando tutti sono allegri
chiamata altrove
s’ecclissa,
frettolosa
inosservata
silenziosa…
Vorrei uscire dal mondo
come una figura amica
che da una stanza d’ospedale
quando tutti sono assopiti
finito il suo turno
scompare,
senza saluti
senza sorrisi
in punta di piedi.
(Mario Rosin – Anagni, marzo-maggio 1972)

You may also like...