Moderna

L’epoca moderna in quanto epoca delle grandi conquiste scientifiche, tecnologiche e geografiche, consente all’uomo di diventare padrone stesso della natura e di affermare la propria autonomia rispetto alle realtà che lo trascendono. In questa nuova situazione culturale e sociale che si determina, la potenza dell’uomo sembra esautorare quella di Dio; la ricerca umana si fa per lo più ricerca scientifica e l’uomo crea da sé una nuova immagine del mondo e di sé. Il corso pertanto ha come obiettivo la conoscenza di quella parte della storia della filosofia che la storiografia riconosce come “prima modernità”; quel periodo di tempo che vede il tramonto dell’unanimitas carolingia e della metafisica cristiana e che lascia il posto ad una speculazione laica nella quale questioni gnoseologiche e logiche si intrecciano a problemi scientifici e tecnici.

 

Bibliografia

Per la parte generale si può utilizzare un qualunque manuale di storia della filosofia.

D’Agostino, Sistemi filosofici moderni, Descartes, Spinoza, Locke, Hume, Pisa 2013.

Prof.ssa Sara Anna Ianniello

 

Seminario regionale del Lazio-sud e delle diocesi suburbicarie