La miglior predica

di don Domenico Buffone, vicerettore del VI anno

Un giorno, un vecchio eremita, famoso per la sua saggezza, incontrò un giovane discepolo. Era un giovane semplice e buono e il vecchio saggio gli voleva molto bene.
Incontrandolo gli disse: “Vieni, andiamo a predicare”.
“Padre mio” rispose, “sai che ho poca istruzione e poca esperienza. Come potrei parlare alla gente?”.
Ma poiché il vecchio saggio insisteva, il giovane acconsentì. Girarono per tutta la città, pregando in silenzio per tutti coloro che lavoravano nelle botteghe e negli orti. Sorrisero ai bambini, specialmente a quelli più poveri. Scambiarono qualche parola con i più anziani. Accarezzarono i malati. Aiutarono una donna a portare un pesante recipiente pieno d’acqua.
Dopo aver attraversato più volte tutta la città, il vecchio saggio disse: “Bene, è ora di tornare a casa”.
“E la nostra predica?” disse il giovane con espressione meravigliata.
“L’abbiamo fatta… L’abbiamo fatta” rispose sorridendo il santo.

Se hai in tasca il profumo del muschio non hai bisogno di raccontarlo a tutti. Il profumo parlerà al tuo posto.
La predica migliore sei tu…

You may also like...