III Mistero della Luce | L’Annuncio del Regno di Dio

Proviamo a meditare con gli occhi di Maria…

Da lontano mi venne l’eco dell’annuncio di Gesù: “Convertitevi, il Regno dei cieli è vicino”. Notizie di persone stupite e, molte volte, anche incredule dinanzi a questo annuncio. Tanti credevano, ma molti, allo stesso tempo, erano anche quelli incapaci di riconoscere in mio figlio il Messia atteso. Ancora una volta mi ritornavano alla mente le parole di Simeone e sempre più si faceva chiara in me la consapevolezza della contraddizione che aveva e avrebbe colpito Gesù. Tutti aspettavano la salvezza di Israele, l’opera di un uomo grandioso, e andavano alla ricerca di gesti clamorosi, aspettando di vedere la giustizia nella condanna… che mai giunse. Il parlare di Gesù e i suoi gesti erano nuovi: rivelavano l’Altissimo. Gesù stava mostrando il volto di Dio, in modo inaspettatamente diverso da quello che tutti, fino a quel momento, credevano di aver visto. Era Lui il volto di Dio, il volto della misericordia. Tutto questo destabilizzava, sgretolava attese e consumava certezze; tutto questo divideva come una spada affondata nel profondo.
Se solo molti si fossero abbandonati a quello sguardo che scrutava i cuori, che allontanava le tenebre e portava la luce vera, non per condannare, ma per donare perdono!
Iniziai a seguire Gesù più da vicino: divenni discepola anch’io. Gerusalemme era all’orizzonte e Gesù parlava di sofferenza, di passione, di morte e resurrezione. Più lo ascoltavo e più tutte le cose, che meditavo nel mio cuore, trovavano risposta. Dentro di me cominciava a farsi spazio la domanda su cosa sarebbe accaduto e presto lo avrei capito.

You may also like...