Ecclesiologia, Mariologia e teologia della missione

Ecclesiologia

Il corso di Ecclesiologia intende offrire allo studente un primo approccio alla realtà della Chiesa; per raggiungere tale obiettivo svilupperà i contenuti della disciplina in tre parti:

Storia:
a) La Chiesa come soggetto storico;
b) la Chiesa nel I millennio: il modello della communio;
c) la Chiesa nel II millennio: il modello piramidale;
d) la Chiesa del Vaticano II: la realtà una e complessa della Chiesa.

Sacra Scrittura:
a) la questione della fondazione della Chiesa;
b) la Chiesa nel Nuovo Testamento: indagine e interpretazione dei testi;
c) la Chiesa e Israele;
d) la Chiesa nel mistero di Dio.

Teologia:
a) perché la Chiesa: le dimensioni fondamentali della comunità di salvezza;
b) dov’è la Chiesa: il rapporto costitutivo tra Chiesa universale e Chiese particolari;
c) com’è la Chiesa: le strutture e le funzioni della comunità di salvezza alla luce dell’Eucarestia e della carità;
d) chi è la Chiesa: Maria, figura e modello della Chiesa.

TESTI DI RIFERIMENTO

D. Vitali, Mater Ecclesia. Dispense del professore, Roma 2014.
__________, Lumen Gentium. Storia, Commento, Recezione, Roma 2012.
__________, Il Popolo di Dio, Assisi 2013.
R. Schnackenburg, La Chiesa nel Nuovo Testamento, Brescia 1966.
K. Rahner, Simboli della Chiesa. L’ecclesiologia dei Padri, Cinisello B. 19952.
G. Philips, La Chiesa e il suo mistero. Storia, testo e commento della Lumen Gentium.
Un manuale di ecclesiologia a scelta dello studente.

Prof. Dario Vitali

Mariologia e Teologia della missione

Il corso propone due tempi di studio propri dell’ecclesiologia: il discorso mariologico, e quello sulla teologia della Missione.

Nella prima parte del corso si presenta la B.V. Maria nel mistero di Cristo e della Chiesa, orientando il discorso mariologico in prospettiva cristo-tipica ed ecclesio-tipica, per una sintesi teologica alla luce degli insegnamenti magisteriali. La mariologia nella storia e lo sviluppo progressivo del trattato. I Riferimenti Scritturistici della Mariologia: Maria nell’annunciazione; Maria nell’infanzia di Gesù e nella sua vita pubblica; Maria dopo l’ascensione. Maria, la Madre di Dio: nucleo di tutte le affermazioni mariologiche. Maria e il mistero di Cristo: Maria sotto la croce del Figlio; Maria e Cristo Mediatore; L’assunzione di Maria al cielo. Maria tipo della Chiesa, nel culto e nella liturgia.

Nella seconda parte del corso si farà un’analisi storica della missionologia nell’età moderna, individuando i riferimenti scritturistici e magisteriali che chiariscono la visione comprensiva del tema. Segue un’analisi puntuale storica e teologica dei seguenti aspetti: Nozione teologica di Missione; lo sviluppo della missiologia cattolica. Il decreto del Concilio Vaticano II sull’attività missionaria della Chiesa, Ad Gentes (1965). L’Esortazione Apostolica Evangeli Nuntiandi (1975). Infine si considereranno le sfide dell’inculturazione della fede.

 

TESTI DI RIFERIMENTO

G. Colzani, Maria, Mistero di grazia e di fede, San Paolo, Cinisello Balsamo 20063.
S. De Fiores, Maria nella teologia contemporanea, Marianum, Roma 1991.
B. Mondin, Maria, Madre della Chiesa, Piccolo trattato di mariologia, Pro Sanctitate, Roma 2007.
B. Forte, Maria, la donna icona del mistero, Saggio di mariologia simbolico-narrativa, Paoline, Cinisello Balsamo 1989.

G. Collet, «Fino agli estremi confini della terra». Questioni fondamentali di teologica della missione, Queriniana, Brescia 2004.
G. Colzani, Missiologia contemporanea, San Paolo, Cinisello Balsamo 2010.
D.J. Bosch, La trasformazione della missione. Mutamenti di paradigma in Missiologia, Queriniana, Brescia 2000.
C. Dotolo (ed), La missione oggi. Problemi e prospettive, UUP, Roma 2001.
K. Müller, Teologia della missione, un’introduzione, EMI, Bologna 1991.

Prof.ssa Alberta Maria Putti

 

Seminario regionale del Lazio-sud e delle diocesi suburbicarie